top of page
  • Immagine del redattoreADMIN

Pergola bioclimatica: i permessi per l'installazione


pergola bioclimatica


La pergola bioclimatica rappresenta un'opzione ideale per ampliare lo spazio esterno e godere di un dehors confortevole in ogni stagione. La sua combinazione unica di protezione e apertura, regolabile secondo le proprie esigenze, la rende una scelta ambita per gli spazi aperti, sia privati che commerciali. Queste strutture non solo offrono una soluzione pratica, ma trasformano gli ambienti esterni in veri e propri gioielli architettonici su misura. Tuttavia, è fondamentale comprendere i requisiti e i permessi necessari per l'installazione di una pergola bioclimatica, così da affrontare eventuali vincoli paesaggistici con la giusta preparazione.



1. Che cos'è una pergola bioclimatica?


Le pergole bioclimatiche rappresentano un'evoluzione innovativa delle tradizionali strutture outdoor. Caratterizzate da lame orientabili in alluminio, queste soluzioni consentono un controllo preciso dell'illuminazione naturale e della ventilazione. Flessibili e adattabili, le lame possono essere inclinate fino a 140 gradi, consentendo di modulare l'apertura verso il cielo. Queste pergole sono progettate per armonizzarsi con qualsiasi ambiente esterno, offrendo design moderno, tecnologia avanzata e funzionalità versatile per rendere gli spazi all'aperto fruibili in ogni stagione.


2. Che permessi servono per installare una pergola bioclimatica?


Per installare una pergola bioclimatica con lame fisse, è necessario ottenere l'approvazione del Comune presentando dettagliate planimetrie e specifiche del progetto all'ufficio tecnico. Questo processo è essenziale per identificare eventuali vincoli paesaggistici o edilizi e determinare l'area edificabile. Potrebbe essere richiesto il Permesso di Costruire o una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), in conformità alle normative locali. Rivolgersi a professionisti esperti fin dall'inizio può semplificare il processo di ottenimento dei permessi e garantire la conformità del progetto alle normative vigenti.


3. Permessi per pergola bioclimatica con vetri


Le pergole bioclimatiche con vetri possono richiedere ulteriori approvazioni a causa dell'impatto sulla cubatura dell'edificio e la creazione di nuovi spazi chiusi. Mentre le strutture autoportanti di solito non comportano modifiche volumetriche, quelle addossate a parete, con vetrate fisse o scorrevoli, possono richiedere un'approvazione specifica. In questi casi, oltre alla comunicazione di inizio lavori, potrebbe essere necessario richiedere un Permesso di Costruire. Tali pergole aggiungono valore agli edifici offrendo spazi protetti e confortevoli, ideali per l'uso in qualsiasi condizione climatica.


4. Vincoli paesaggistici per pergole bioclimatiche


Progettare una pergola bioclimatica in contesti storici o naturali protetti comporta la considerazione di vincoli architettonici e paesaggistici. Tuttavia, è possibile ottenere l'approvazione paesaggistica attraverso soluzioni su misura che si integrino armoniosamente nell'ambiente circostante. Desiderio D'ombra offre schermature personalizzate che uniscono estetica, funzionalità e rispetto ambientale. Nei contesti pubblici, è richiesta la conformità alle norme per l'installazione di strutture smontabili non ancorate al suolo. Pedane modulari rappresentano una soluzione ideale, permettendo un'installazione facile e senza ancoraggi permanenti.


5. Permessi dei vicini per le pergole bioclimatiche


In ambienti condominiali o residenziali, è necessario ottenere il consenso dei vicini per l'installazione di una pergola bioclimatica. Queste strutture esterne possono influire sull'aspetto e la funzionalità degli edifici, quindi è essenziale rispettare le normative locali e coinvolgere attivamente i vicini nel processo decisionale. L'approvazione formale dei vicini facilita la realizzazione di un nuovo spazio esterno condiviso e armonioso, migliorando gli spazi comuni.


0 visualizzazioni0 commenti

Comments


Marchio Desiderio D'ombra
bottom of page